Sarah Hegazi non ce l’ha fatta
Realizzato da Stefano Tartarotti
lunedì 15 Giugno 2020 - h. 23:00

Si è tolta la vita Sarah Hegazi, la giovane attivista arrestata In Egitto nel settembre 2017 per aver sventolato una bandiera arcobaleno a un concerto dei “Mushrou Leila”, una band molto famosa in Medio Oriente. Il leader della band è gay e, come il resto del gruppo, difende apertamente i diritti di gay e lesbiche.
Dopo due mesi di violenze fisiche e psicologiche da parte dei carcerieri, Sarah è stata rilasciata su cauzione. Riuscita a ottenere la protezione internazionale in Canada, la giovane ha lasciato l’Egitto per il paese nordamericano.
Purtroppo non è mai riuscita a lasciarsi alle spalle del tutto le violenze subite durante la prigionia.
Negli ultimi anni in Egitto la repressione nei confronti degli omosessuali è in costante aumento.

Stefano Tartarotti su Patreon

Stefano Tartarotti su Facebook

Le vignette di Stefano Tartarotti su aostapresse

Altre vignette

Stefano Tartarotti

su Patreon

Stefano Tartarotti

su Facebook

Stefano Tartarotti

su aostapodcast

aostapodcast
in abbonamento su

aostapodcast su Spotify
aostapodcast su Audible
aostapodcast su Apple Podcasts
aostapodcast su Anchor
aostapodcast su Anchor
aostapodcast su Anchor
aostapodcast su Google Podcasts
aostapodcast su RadioPublic
aostapodcast su Breaker

Pin It on Pinterest